Gli studi medici Bramante propongono specialisti di livello che possono prendersi cura di vostre varie necessità.

 

  • Dott. Papi (cardiologo,medico dello sport non agonistico, ecografista internista)
  • Dott. Filomeni (pediatra, allergologo per adulti e bambini)
  • Dott. Vasta (endocrinologo, dietologo)
  • Dott.ssa Spurio Pompili (neurologa)
  • Dott.ssa De Sanctis (biologa, nutrizionista)
  • Dott. Cademartiri (ecografista)
  • Dott. Pantaleoni(ortopedico)
  • Dott.ssa Melini (fisioterapista)
  • Dott.ssa Giacani (psicologa, psicosessuologa)
  • Dott.ssa Giorgini (osteopata)
  • Dott. Pelosi F. (ortopedico)
  • Dott.ssa Pelosi (otorino, audiologo per bambini e adulti)

Centro unico prenotazioni (da lunedì 23 gennaio 2017):

tel:  0722 317280

 

Studi Medici


Dott. Mario Vasta

Una contraddizione del nostro tempo: siamo tutti ossessivamente preoccupati della nostra alimentazione eppure l’ obesità è l ‘ epidemia del terzo millennio!

Vi siete chiesti perché riviste, TV, Social, pseudo esperti propongono in maniera stressante mille soluzioni semplici e rapide per perdere peso, diete fantasiose e miracolose, integratori magici magari a prezzi scontati … eppure siamo circondati da persone sovrappeso, obese, diabetiche, ipertese ed in cattivo stato di forma fisica? Perché non esistono scorciatoie e la nostra salute è una cosa seria!

Sovrappeso e obesità sono l’ epidemia del 3° millennio. In Italia oltre una persona su tre è sovrappeso o obesa. E non è solo un problema di estetica, di prova costume, ma causa di numerose malattie: l’ 85% dei casi di diabete, il 35% delle cardiopatie ischemiche, il 55% delle ipertensioni arteriose. Pochi sanno che molti tumori, tra cui il cancro della mammella e del colon, colpiscono molto più frequentemente le persone in sovrappeso. Molte malattie croniche e invalidanti, come l’ artrite reumatoide, l’ artrosi o la fibromialgia sono strettamente correlate all’ aumento del grasso corporeo.  Globalmente la qualità di vita è ridotta nelle persone sovrappeso!

L’ obesità è un problema complesso e multifattoriale e la ricerca scientifica ne sta approfondendo i moltepliciti aspetti causali: la genetica e l’ epigenetica, le complesse regolazioni neuro-ormonali del senso di fame e sazietà, il microbiota intestinale, solo per citarne alcuni.

 

 

Tuttavia dobbiamo accettare un dato di fatto molto semplice.

Se l’ uomo (Homo abilis)  è riuscito a evolversi per un milione di anni ed arrivare ai giorni nostri senza estinguersi  è perché si è adattato sostanzialmente a due situazioni: riuscire a sopravvivere mangiando in maniera frugale, affrontando anche lunghi periodi di digiuno e riuscire, anche a digiuno, ad affrontare lunghe marce di spostamento alla ricerca di ambienti di vita più adatti e a sopportare impegni fisici estremamente gravosi per cacciare e riuscire a catturare prede da mangiare e a  fuggire rapidamente  ( e non esser predato) . I nostri geni non sono molto diversi da quelli dell’uomo vissuto nel paleolitico, fino a circa 10000 anni fa. Siamo “predisposti” ad essere molto frugali nell’ alimentazione e a consumare molta energia in attività fisica e siamo invece immersi in un mondo che ci offre incessantemente la tentazione di mangiare senza fatica e senza limiti (frigo pieno, junk food , fast food…) e ci toglie ogni necessità di movimento (auto, scale mobili, telecomando…)!

E allora cosa fare? Non cerchiamo scorciatoie, affrontiamo seriamente il problema, non rimandiamo… e non cerchiamo scuse! Affidiamoci a professionisti seri!

Il nutrizionista laureato può fare al caso nostro. Il medico specialista in Scienza dell’Alimentazione può affrontare con competenza ogni problema ed usare farmaci, quando serve. L’ endocrinologo può diagnosticare, o più spesso escludere problemi ormonali. L’ Esercizio fisico ben strutturato e personalizzato   rimane sempre una priorità quando vogliamo migliorare il nostro benessere e non perdere peso in maniera poco salutare: qui il medico dello Sport  può darci i consigli giusti!

 

Dr Mario Vasta

Spec. In Endocrinologia

Spec. In Sc. Dell’ Alimentazione

Spec in Med. Sportiva